Lo Studio

Lo studio legale Spina è stato fondato nel 1995 dall’Avv. Gianni Spina (iscritto al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Campobasso), in forza di una esperienza pluriennale maturata in alcuni dei più prestigiosi studi legali del foro di Campobasso.

Nel corso degli anni entrano a far parte dello studio in qualità di partners dopo aver  svolto con impegno il periodo di pratica forense l’Avv. Nicoletta dell’Omo, l’Avv. Nicola Peluso, l’Avv. Anna Gargano, l’Avv. Enrico Cacchione, il dott. Antonio Leccese, il dott. Marco Pasquale e l'avv. Giuseppina Occhionero.

Attualmente l’organico dello studio comprende otto professionisti, tre praticanti abilitati, un dipendente e diversi altri collaboratori e consulenti.

Tutti i professionisti operanti nella struttura sono stati abilitati alla professione dalla Corte d’Appello di Campobasso.

L’attuale sede principale dello studio è a Campobasso, in Via Roma n. 88. La particolare posizione centrale dell’immobile consente un facile accesso a tutti gli uffici giudiziari che sono posti a poche centinaia di metri dallo Studio.

Lo studio si sposterà di qui a breve presso la nuova sede ubicata in via Mazzini n.76 in Campobasso.

Lo studio dispone di diverse sedi  operative in Termoli, Venafro, Roma.

Nel corso degli anni, lo Studio Legale Spina, forte di una pluriennale esperienza maturata dal fondatore, ha visto l’arrivo di altri avvocati, consulenti e collaboratori, ma soprattutto si è giovato della crescita delle professionalità nate e formate al suo interno.

In tutta la fase di sviluppo, e nonostante il numero crescente di professionisti impegnati, lo Studio Legale Spina non ha mai perso le caratteristiche originarie: è rimasto, per specifica scelta, una struttura di dimensioni contenute, caratterizzata da una ricerca costante della qualità del servizio e dedita a fornire al Cliente un’assistenza “su misura”.

Uno Studio, quindi, in cui per il Cliente il contatto con il titolare è sempre stato e rimane agevole, diretto e personale.

Uno Studio nel quale gli avvocati entrano giovanissimi, crescono, maturano e si formano lavorando fianco a fianco con i Colleghi più esperti, imparando anche il lavoro “di squadra”, e sono destinati a divenire, a loro volta, riferimenti autorevoli e rassicuranti per i Clienti.

Logica ed immediata conseguenza di tale formazione interna è l’attitudine di tutti i professionisti dello Studio a lavorare in “team”, garantendo al Cliente un servizio “ad personam”.

Lo Studio Legale Spina ha sempre ricercato, e continua a ricercare - anche con il ricorso alle tecnologie più avanzate - il perfezionamento dei metodi di lavoro e l’approfondimento dei temi trattati, così come l’aggiornamento dottrinale e giurisprudenziale, mantenendo, tra l’altro, forti legami col mondo accademico e con quello della formazione professionale, e attive collaborazioni con l’Università degli Studi del Molise e con i più qualificati Master post-universitari privati dell’area legale.

Nel corso degli ultimi cinque anni lo studio si è avvalso della collaborazioni di prestigiosi professionisti appartenenti ai settori più specialistici della materia civile.

Infatti, lo studio si giova della preziosa collaborazione del Prof. Guido Bevilacqua, titolare della cattedra di diritto Industriale presso l'Università Pegaso in Napoli.

Inoltre, lo studio si fregia di avere tra i suoi consulenti anche lo studio Follieri di Lucera esperti in diritto Bancario e Tributario, rappresentante della ADUSBEF - Associazione degli utenti servizi bancari e finanziari, la cui sede risulta ubicata presso lo studio Spina - Occhionero in Termoli alla via Martiri della resistenza n. 172.

Da oltre tre anni lo studio si avvale della preziosa collaborazione dello studio Miele-Esposito il cui titolare risulta essere il dott. Roberto Esposito commercialista di chiara fama, titolare delle sedi di Venafro, Roma e Santa Maria Capua Vetere (CE). Il dott. Esposito farà ufficialmente parte del nuovo assetto organizzativo dello studio Spina e Partners presso la nuova sede dello studio legale in Campobasso via Mazzini n. 76, ove prenderà possesso di parte dei locali della struttura.